IN CASA PALZOLA NEL NOME DEL MEMORIAL GIOVANNIELLO & MUSARRA

www.facebook.com/settings/?tab=videos

IN CASA PALZOLA NEL NOME DEL

MEMORIAL GIOVANNIELLO &  MUSARRA

Era bellissima la bici da corsa in carbonio che Massimo e Mauro regalarono a papà Lorenzo il giorno prima di Natale, tanta la voglia di provarla e così  il giorno di Natale Papà Lorenzo, grandissimo pedalatore,   parte da casa con gli amici, un allungo per provare i rapporti e guadagna cento metri  sul  gruppetto ma in fondo alla discesa DI Somma Lombardo, in curva, una macchina impazzita invade la sua corsia mettendo fine alla sua vita  nel giorno in cui tutti fanno festa. Giuseppe Musarra, papà di Alessandro, socio in affari di Massimo nella loro G.M. Ceramiche, anche lui molto giovane, viene colpito da infarto  proprio alla vigilia del Memorial Giovanniello che Massimo e Mauro avevano organizzato con noi.  Ecco spiegato perché s’è corso a Cavallirio la seconda prova del master Palzola, proprio nei prati adiacenti alla prestigiosa azienda che ci sponsorizza oramai da sei  anni e che ci delizia in tutte le stagioni  col suo pregiato prodotto.  Puntualissimi e agli ordini di Gianni “ Caterpillar” Riconda, partono i gentleman 1  e subito Mauro Locatelli sposta gli equilibri esibendosi in una fuga solitaria che sa di prodezza, nulla possono fare gli avversari e i soli Massimo Salone e Vittorino Stroili tentano una timida rincorsa e si classificano nell’ordine. Anche Massimo Mingoni  nei  gentleman 2  si esibisce sul palcoscenico Palzola e sbanca Cavallirio centrando una vittoria di peso ai danni di un ottimo Roberto Stagnoli per poi dedicare la vittoria alla sua compagna Barbara Fanchini, dominatrice fra le donne B:” la dedico a Barbara che mi sopporta e supporta  da anni   equilibrando la mia vita di uomo e di sportivo”!  Ottima ancora una volta la prova della donna A Sabrina De Marchi che vince nettamente su Laura Vecchio che parte bene ma non riesce a tenere alto il ritmo e deve gradatamente cedere il passo alla …fondista del Team De Rosa Santini. Vittoria col brivido per Claudio Biella per via del fatto che un vecchio pensionato di cui non faremo  mai il suo nome , Gregorio Sottocorna, anziché alzare la fettuccia al momento del via,  la  lascia cadere sul collo dell’incolpevole Biella che se la trascina fra i raggi e sul corpo facendogli perdere una ventina di secondi  e deve partire ad handicap  e faticare parecchio per aver ragione di Claudio Facchini. Troppo forte, concentrato e affamato il super B Lucio Pirozzini che non ha difficoltà a sbarazzarsi quasi subito da l suo amicone e compagno di squadra Aldo Allegranza e Vincenzo Vezzoli. Che gara , quella dello junior Manuel Ballinetor, fortissimo e concentrato si porta davanti e mena la danza, buca, perde posizioni, cambia la bici e si produce in una rincorsa rabbiosa che lo riporta in testa andando a recuperare anche Orlando Borini (Veterano 2 ) che stava battendo un ottimo Alessio Bertolotti e vince in solitaria fra gli applausi dei presenti  e  l’abbraccio del suo presidente Giulio Moretti. Ci sono amatori che hanno bisogno di sentire attorno a sé un forte bisogno di fiducia e di certezza, ce ne sono altri che essendo forti di carattere non hanno bisogno di nulla  se non di stare bene fisicamente per far vedere di che pasta sono fatti e il veterano 1 Sergio Viola è uno di questi  e a Cavallirio sfoggia tutta la sua forza e la sua convinzione dominando su Mauro Benetello e Isacco Colombo. Il senior 2 Francesco Barbazza ritrova se stesso e dopo la vittoria di Cigliano centra il bersaglio pieno anche a Cavallirio relegando Stefano Martinotti e il figlio d’arte Simone Guglielmetti ai gradini più bassi del podio. Fiori e applausi anche per Stefano Missiaggia ( senior 1), Fabietto Ramponi ( primavera)e soprattutto per il debuttante Jacopo Barbotti che guida la bici come fosse alla consolle della play station ma deve trovare continuità . Giusto il tempo di stilare le classifiche e ci si ritrova davanti agli uffici della Palzola per la cerimonia delle premiazioni che riguardano tutti, a noi la convinzione che a volte basta poco per dare una sferzata  importante al proprio master, basta  trovare un ambiente sano e le persone giuste, come Sergio Poletti ..ul sciur Palzola e la premiata ditta Fontaneto ravioli di Piero e Fabio che ci hanno regalato il loro prodotto per tutti ma il nostro grazie più profondo va alla G.M. Ceramiche di Massimo Giovanniello e Alessandro Musarra che molta dignità ha voluto questo memorial e quell’applauso indirizzato a Lorenzo e Giuseppe che da qualche angolo di cielo hanno osservato tutto, è stato molto eloquente  e si saranno certamente  goduti lo spettacolo .

Carmine Catizzone

VIOLA, BORINI, BIELLA E PIROZZINI … LAMPI A CIGLIANO

VIOLA, BORINI, BIELLA E PIROZZINI … LAMPI A CIGLIANO

Sulle corsie ampie magistralmente fettucciate dello spettacolare percorso di Cigliano, s’è disputata la terza prova del  fortunato master Palzola di ciclocross ad opera del laboriosissimo Pedale Pazzo capitanato dal vulcanico Gianni Riconda che non si risparmia mai pur di trasformare Cigliano in un catino di emozioni che trabocca d’entusiasmo , visto che in otto giorni ha fatto correre due gare e già si parla di una terza da farsi a Novembre e lo straordinario impegno è stato ripagato dagli oltre  cento iscritti  che alla fine delle ostilità sono stati rifocillati e con loro anche gli accompagnatori , da una fumante polentata con Palzola, il miglior integratore in circolazione. Puntualissimi come il bing beng  partono gli amatori della seconda fascia e subito il gentleman 1 Mauro Sedici diventa il padrone assoluto del match ed espugna Cigliano da padre padrone imponendo un ritmo infernale cui nemmeno il dominatore del giorno prima a Cavallirio, Mauro Locatelli, può sopportare. Nei cugini gentleman 2 si rivede un ottimo Roberto Stagnoli, un uomo che alla voce “segni particolari” sul passaporto c’è scritto serietà, nello sport e soprattutto nella vita di tutti i giorni! Quando vince uno così , anche gli addetti ai lavori sono autorizzati a gonfiare il petto, specialmente se ha dovuto sudarsela parecchio per battere un combattivo Fabrizio Strobino e un generosissimo Flavio Fumagalli. Ancora un ottimo Claudio Biella, imbattuto, domina la categoria Super A sotto il discreto sguardo della moglie che si stropiccia gli occhi nel vederlo primeggiare  sui pur  combattivi Oto Batilde e  Paolo Mezzo Piero . E il super B Pucio Pirozzini? Matto, matto come un cavallo, tre vittorie  in due giorni e se ce ne fosse una di notte, farebbe anche quella! Una cosa è certa,   è imbattibile e sta resentando la perfezione, seguiamolo che ci farà divertire  e agli italiani , si  vocifera,  verrà pagato per non partecipare. Le pedalate rosa vivono dell’entusiasmo di Lauretta Vecchio ( donne A) che di tricolore vestita sta ritrovando piano piano la sua condizione e anticipa una Ilaria Rocca molto tosta  mentre  nella categoria delle … zie ( donne B)  Daniela Di Prima  rilancia le sue quotazioni e senza nessun rispetto batte nettamente la sua presidente Silvia Bertocco e la ... tetesca di Cermania  Kathrin Oertel. La gara dei giovani è un tripudio di scatti, contro scatti, allunghi e rasoiate portate da Sergio Viola, Orlando Borini, e soprattutto Bum Bum Ballini che pare abbia capito di poter seguire le orme e le imprese dei suoi grandi capitani Valsesia e Pirozzini. Uno spettacolo vederlo attaccare, inseguire i big e riacciuffarli per poi attaccarli di nuovo, peccato che quando era al comando solitario trancia di netto il cambio e deve farsi mezzo percorso a piedi prima di arrivare ai box ma Bum Bum  c’è,  anche se oggi lascia la vittoria a Marco Torreano. Per la cronaca le vittorie dei veterani vanno a Sergio Viola ( V1) e a Orlando Borini ( V2). Nei Senior 1 Andrea Perini ha corso bene, controllando la gara nei primi giri e poi rompendo gli argini con delle fiammate nel finale per aver ragione di un forte Riky Ornaghi e un funambolo come Stefano Martinotti. Nei Senior 1  salvatore Andreis s’inchina al capolista Sefano Missiaggia dopo aver venduto cara la pelle  e segnali positivi arrivano anche dal debuttante Jacopo Barbotti  finalmente reattivo , capace di controllare e tenere a debita distanza il gigantesco Gioele Binello che piano piano sta ritrovando se stesso. Giusto il tempo di riporre le bici nei bauli delle macchine e la polentata condita di Palzola è pronta per tutti, ma proprio tutti e fra una birra e un caffè vengono tutti premiati mentre le riprese televisive ce le assicura Dron& Do.

Carmine Catizzone

CALENDARIO MASTER PALZOLA 2018-2019

   

MASTER  PALZOLA

2108/2019

 

OTT 

     

 

6

S

CIGLIANO

VC

V.C. CIGLIANO

 

 

     

13

S

 CAVALLIRIO

NO  

GM CERAMICHE 

14

D

CIGLIANO

VC

PEDALE PAZZO

20

S

GIFFLENGA

BI

ASD TEAM 13

         

27

S

CAST.TTO CERVO

BI

LESSONA BIKE TEAM

 

 

     
         

NOV 

       
         

3

S

BORNATE

VC

VELO CLUB VALSESIA

4

D

VILLAREGGIA

TO

PEDALE PAZZO

10

S

TORNACO

NO

LA VICHIMICA

11

D

VERRONE

BI

CEDAS VERRONE

  17

  S  CIMBRO

        VA

 G.M. CERAMICHE

18

D

MIASINO

NO

IRIDE CYCLING TEAM

24

S

GARBAGNATE

MI

GARBAGNATESE

25

D

CONIOLO M.TO

AL

EFFE BIKE

         

DIC 

       

 

 

     

2

D

BALOCCO

VC

A RUOTA LIBERA

         

8

S

MAGLIONE

TO

A RUOTA LIBERA

         
         

16

D

GRAVELLONA L.

PV

NOVARA CHE PEDALA

         

23

D

VIGLIANO B.SE

BI

AMICI DEL CICLO

26

M

BORGO D'ALE

BI

PEDALE PAZZO

         

30

D

MONCRIVELLO

BI

PEDALE PAZZO

GEN 

       

 

 

     

 

 

     

 

       
         

 

       
         

20

D

TINA

TO

A RUOTA LIBERA

         

 

       

FEB

       
         

3

D

BORGO D'ALE

BI

BORGO D'ALE

11

D

AUZATE     

       NO

AUZATE MRG

 

 
   

REGOLAMENTO 2018/2019

 

Art.1 Il criterium Palzola  si articola in 22 prove ed è possibile partecipare anche con la Mountain-Bike.

Art.2  Le prove sono aperte a tutte le categorie Acsi + enti 

Art.3  Dal primo Gennaio saranno ammessi solo i corridori in regola con il tesseramento 2019.

Art.4 Nel Master Palzola  non si prevedono scarti.

Art.5 I punteggi verranno assegnati col seguente criterio:50-45-40-35-30-29-28-27-26, e così via fino all’ultimo classificato.

Art.6 E’ previsto un master parallelo istituito dai “Rapaci” che si chiama “Vinceranno Domani” con  assegnazione delle maglie del primato ai meglio classificati dei non vincenti nel Master Palzola  per  quei corridori meglio classificati ma privi di vittorie nella seguente stagione.

Art.7 Alle nostre gare non sono ammesse, specie in dirittura d’arrivo, pubblicità occulte  e siti che non siano di Acsi , Palzola e/o di sponsor dell’organizzazione.

Art.8 La quota di partecipazione è fissata in euro 12, al momento della prima iscrizione si pagheranno 3 euro in più per il numero che sarà personale  per tutto il Master Palzola.

 Art. 9  . Le partenze avverranno per tutta la stagione con il seguente criterio: 1^ part. : Gentleman-Super Gentleman A- B – Donne A- B, -. 2^  partenza: Primavera, Debuttanti, Junior, Senior, Veterani.

Art.10 Nei nostri percorsi di gara sono previsti almeno due serie di ostacoli naturali o artificiali.

Art. 11 La premiazione finale avverrà  la settimana  successiva  all’ultima prova.

Art. 12  Premiazioni del trofeo Master Palzola: ai vincitori maglia, fiori, targa  e cesto, secondo e terzi pacco e materiale tecnico, dal quarto al decimo pacco gara.

Art. 13 Premiazioni “Vinceranno Domani” : ai vincitori maglia , fiori, targa e cesto, al secondo e al terzo pacco gara.

Art. 14 Non esistono vincoli di partecipazione minima al trofeo, tuttavia verrà riconosciuto un premio fedeltà a tutti coloro che porteranno a termine tutte le gare.

Art. 15  Per quanto non contemplato , vige il regolamento tecnico Acsi “Settore Ciclismo”.

Art.  16 Foto, commenti, cronache, classifiche e frammenti su www.mastercrossmtb.it

Un sentito ringraziamento al prestigioso caseificio Palzola e ai comitati  provinciali  di Novara –Milano – Vercelli e Biella  per la gentile collaborazione.

 

Carmine Catizzone

 

QURTA TAPPA PALZOLA A GIFFLENGA SABATO 20-OTTOBRE

LA FESTA PALZOLA CONTINUA A GIFFLENGA SABATO 20-10-2018

Per la quarta prova del Master Palzola ci portiamo in uno dei più piccoli borghi d'Italia, Gifflenga, pensate, 140 abitanti dislocati su appena 2,26 km quadrati, come dire, arriviamo noi del Master Palzola e fra inscritti e accompagnatori saremo più numerosi di loro. E va bene, vorrà dire che. negli anni scorsi, porteremo colore e calore in questo  paesino del mulino bianco che è anche il più basso della provincia di Biella. Ad organizzare l'evento è il Velo Club 13,  ASD che  ha come obiettivo la promozione del ciclismo e dello sport, in particolare come forma di aggregazione sociale. Tutto è pronto, l'amministrazione comunale guidata dalla sportivissima e giovane Prima Cittadina Elisa Pollero, che ha gentilmente concesso il patrocinio e gli spazi comunali del Gifflenga Village , ci aspettano numerosi , sono molto carichi e non li deluderemo.

20/10 a Gifflenga (BI): 3° Tr. Comune di Gifflenga, 3ª prova Camp. Prov. BI-VC di ciclocross. Ritr: 12.30 Salone Polivalente Gifflenga Village, fraz. Chiesa. Part: 14.00 G1-G2-SgA-SgB-Do-P; 15.00 D-J-S1-S2-V1-V2. Org: Asd Velo Club 13, 347-2389263.