BIELLA OROPA 13/06/2015

LUCA ALBERTI E BUM BUM BALLINI I MIGIORI DELLA BIELLA - OROPA

 LUCA ALBERTI E BUM BUM BALLINI I MIGIORI DELLA BIELLA - OROPA

 

 

L’affascinante Biella-Oropa di MTB aveva già visto la luce nel 2012 ed è rientrata nel nostro master MB Marcello Bergamo Cup  in grande stile grazie al Presidente Stefano  Tomasi che gestisce l’operosa  Amici del Ciclo aiutato in tutto e per tutto da Roberto Orsi che è uno degli ideatori di questa creatura. Partenze gestite con puntigliosa precisione da “Caterpillar “ Riconda che raduna i cento iscritti al bar Savoia e li fa partire in grande stile facendo attraversare loro la città da nord/ovest tra palazzi e ville di inizio secolo  del centro storico per poi farli entrare nello sterrato  che prevedeva  16 km di erta impegnativa dove i più preparati davano sfoggio di classe e forza e molti altri era un tormento, una via crucis bagnata anche da un forte temporale che ha appesantito gambe e pensieri di molti. Il più combattivo e determinato è risultato il senior Luca Alberti che realizza il miglior tempo assoluto ma , buone sensazioni le hanno avute anche Fabietto Bruno, Luca Cuffia e Davide Pagliano che nulla hanno potuto contro lo scatenato  Alberti. Un altro amatore che s’è  ritagliato uno scorcio di storia sui binari del vecchio trenino che collegava Biella a Oropa è stato lo junior Alessandro Sala ma ha sofferto l’ingombrante presenza del longilineo  Skorpione e figlio d’arte Fabio Bedogni  ma chi cavalca i suoi sogni a suon di strepitose vittorie è senza dubbio il debuttante Kevin Bortoli, Skorpione anche lui , che rifila a Nicolò Rovano oltre quattro minuti, ben tredici a Lorenzo Mondino. Il veterano Botta Enrico è un amatore che è capace di coagulare un alto livello tecnico ad una tattica di gara di spessore e non si lascia intimorire da Richy Barbero e gli ultimi tornanti li affronta in perfetta solitudine per regalare a Gianni Riconda una soddisfazione impagabile, la stessa che s’è ritagliata il gentleman Corrado Cottin che riesce nella non facile impresa di tenere a bada gente tosta come Massimo Manchisi e “Attila” Bedogni.  E del primavera Bum Bum Ballini vogliamo parlare? Parte con la seconda trance di amatori e realizza lo stratosferico tempo di 1h, 14’ e 25’’, miglior tempo tra quelli dei primavera che vedono al secondo posto  Jacopo Barbotti e al terzo Biagio Borella e 26° assoluto, due minuti meglio per esempio, anche del vincitore dei super “A” , Marco Ciccardi che ha legato il suo nome a quello del nostro ente a suon di vittorie e meglio anche del vincitore dei super “B” Giovanni Roncon che anticipa  Matteo Petrucci ed Armando Campesato. Chidono le saghe delle vittorie la donna “A” Isabel Ana Pinto Costa che anticipa la mammina volante Marika Paoletti  e l’ex velina , ora donna “B” Silvia Barbero  che torna ad alzare le braccia davanti alla presidente degli Skorpioni  Alessia Della Valle e Nicoletta Tiengo. Belle , corpose e signorili le premiazioni e ottimo il ristoro con degustazione anche di ottime birre bionde mentre il nostro ringraziamento non può non andare agli Amici del Ciclo per questo tuffo a piedi uniti nello sport, nella storia, nella fede. 

 

CARMINE CATIZZONE