BORGO D'ALE 9-10-2016

MAURO SEDICI E MASSIMO VALSESIA , LE MANI SU BORGO D’ALE

MAURO SEDICI E MASSIMO VALSESIA , LE MANI SU BORGO D’ALE

Il nord-ovest si gode il suo Palzola e dopo l’abbuffata di inscritti di Cavallirio , ben 120, concede il bis nella seconda prova in quel di Borgo D’Ale e nella cava che si vestì di tricolore alcuni anni fa, 110 afecionados  hanno allacciato il caschetto nella storica gara organizzata magistralmente dal Team Pedale Pazzo. La giornata non è cominciata nel migliore dei modi ..... piove.            Sono le 12 andiamo al ritrovo e la pioggia poco a poco smette e, addirittura, esce un pallido raggio di sole.     Il terreno di gara si presenta in perfette condizioni, umido quel tanto che basta per esaltare le doti degli specialisti del ciclocross.

Prima partenza per i "diversamente giovani". Lucio Pirozzini non lascia scampo e vince nei SGB ma la spettacolo allo stato puro lo offrono Vigilio Berti e Vincenzo Vezzoli che si marcano stretto fino ai meno 2 giri quando Berti allunga e Vezzoli non reagisce chiudendo al terzo posto. Aldo Allegranza lo imita nei SGA dopo una dura battaglia con Oto Batilde e Gaetano Sartor.        Massimo Valsesia fa il suo e domina da par suo i Gentleman 2 regalando a Patron Giulio Moretti la tripletta giornaliera targata Auzate, Attilio Montagner chiude secondo controllando, senza particolari problemi un volenteroso Salvatore Gelli. Che gara confeziona Mauro Sedici tra i Gentleman 1. Parte lancia in resta e mena duro per due giri costruendosi il vantaggio necessario per evitare il rientro di un esterrefatto Angelo Borini che accetta di buon grado la sconfitta ma rilancia alla prossima sfida, sul terzo gradino del podio ci va Marco Locatelli che ha la meglio, in volata di un coriaceo Davide Visentin. La giovanissima Laura Vecchio ha stoffa da vendere ma deve ancora imparare a gestirsi in gara. Parte fortissimo e per metà gara domina incontrastata. Poi un calo fisico permette a Dany di Prima di rientrare e staccarla ma la vittoria tra le Woman 1 non gli sfugge precedendo Silvia Bertocco ed Elisa Remuzzi, come detto, Daniela di Prima fa sua la categoria Woman 2 precedendo Monica Grendene e Paola Lo Vetere.  Gabriele Grechi, nuovo giovane di belle speranze scovato da quel talent scout qual è Armando Campesato vince tra i primavera.                                Giusto il tempo di gustare qualche  crostino spalmato di Palzola, bere un bicchiere di tè ed è ora di far partire i giovani. 

Simone Ballini cattura la vittoria nei debuttanti precedendo Erik Sacco e Marco Campesato.     Orfani dei senior 1 a Cavallirio, oggi si presentano in 6 e la vittoria se la aggiudica Marco Chiocchetti, che precede Alessandro Bertolotti e Marco Cusati.  

Gara tiratissima e lotta con il coltello tra i denti, quella mandata in scena tra gli Junior. Attori protagonisti Marco Torreano e Salvatore Andreis. I due se le danno di santa ragione (naturalmente a colpi di pedale) con scatti e contro scatti, sorpassi e allunghi che si protraggono fino agli ultimi metri dove Marco Torreano ha la meglio in volata.   Al terzo posto si piazza Matteo Moisello.       L’eccezionale momento di forma di Riccardo Ornaghi continua e gli permette di vincere tra i senior 2 lasciando a Francesco Barbazza ed a Vincenzo Perracchio i gradini più bassi del podio.    

Simone Veronese si prende il lusso di recuperare tutti i giovincelli partiti prima di lui e vincere tra

i Veterani1 precedendo Corrado Mercandino e Alessio Bertolotti.  

Vincenzo Crivellari non fatica più di tanto per aggiudicarsi la vittoria tra i Veterani 2 lasciando a Damiano Chiesa e a Paolo d’Orazio le piazze d’onore.

Si ritorna in piazza G. Verdi per le premiazioni con riconoscimenti per tutti i classificati, l’asd Velo Club Valsesia primeggia tra le Società davanti ai padroni di casa del team pedale pazzo e all’ASD Auzate ..... la pioggia non si è più vista, la giornata è finita alla grande e la festa Palzola continua.

 

 Gianni Riconda