GIFFLENGA 30-10-2016

BUM BUM, BERTOLOTTI, VECCHIO E I F.LLI BORINI ILLUMINANO GIFFLENGA

BUM BUM, BERTOLOTTI, VECCHIO E I F.LLI BORINI ILLUMINANO GIFFLENGA

 Nella bellissima location del Gifflenga Village s’è svolta la sesta prova del Criterium Palzola, ottimamente organizzata dal giovane e volenteroso presidente  Davide Destefanis  e  i suoi ottimi collaboratori del G.S. Velo Club 13. Interessante il velocissimo percorso che fiancheggiava le belle coltivazioni di mele e ottime le performances dei soliti noti  che, gira e rigira,  sono quasi sempre gli stessi in questa bella e povera disciplina del ciclocross che, a differenza della strada, non premia i più furbi ma i più forti. Appunto! E’, per esempio, il caso del fenomenale Bum Bum Ballini che partito a fuoco , si libera dei suoi amici debuttanti già alla prima curva e poi si produce in uno show entusiasmante che delizia il pubblico girando con lo stratosferico tempo di 5’ e 22’’, solo il campione italiano dei veterani 2 Orlando Borini ha fatto meglio girando in sei/sette  secondi  meno nel corso degli ultimi tre giri quando decide che è ora di lasciare sul posto sia Vincenzo Crivellari che il campionissimo del tic tac Piero Piana. Stesso copione per l’altro terribile Borini, Angelo, titolare pure lui della maglia tricolore dei gentleman 1, il quale lascia fare ai suoi colleghi del vapore e poi li schianta con una rasoiata a due giri dalla fine, un copione che abbiamo imparato a memoria, esattamente  come Massimo Manchisi e Davide Visentin che hanno fatto quello che hanno potuto. Molto più sudata e combattuta la bella gara dei senior 1 che alla fine premia la ... zanzara  Alessandro Bertolotti  ma, ottime sensazioni devono aver provato sia Marco Chiocchetti  che Stefano Missaggia arrivati nell’ordine.  Bella la gara muscolare del passista Riccardo Ornaghi ( senior  2) che impone la legge del più forte a Stefano Martinotti e Vincenzo Perracchio che hanno venduto cara la pelle, esattamente come Marco Torreano e Matteo Miosello che hanno tentato di ostacolare la corsa dello junior Pietro Vitanza  in livrea Acroland. Alessio Fangazio, gentleman 2 , s’è finto piccolo piccolo ma ha giganteggiato come Polifemo  dando sfoggio di forza e testa piegando la resistenza del trenino  Valsesiano composto da Attilio Montagner e Claudio Biella , una  felicissima sorpresa di giornata che manda in visibilio la Lessona Bike team presieduta dalla sportivissima Daniela Cornale. Finalmente una bella ed esaltante vittoria di Gaetano Sartor, tesserino da super A e una vita maltrattata da un pauroso incidente stradale che gli ha sconvolto l’esistenza. Ora è tutto alle spalle e grazie allo sport è rimasto a galla, non solo, ma è anche capace di prodursi in performances di tutto rispetto come quello di oggi che regala al secondo posto Giuseppe Priano e al terzo Fausto Buschini. Che bella gara quella della giovanissima Lauretta Vecchio che si ricorda dell’illustre  nome che porta e si produce in una gara alla … Bum Bum per grinta e forza  e non solo vince nettamente su Silvia Bertocco ed Elisa Remuzzi, ma respinge anche la rincorsa della più forte delle donne B  Daniela Di Prima che fin qui le ha vinte tutte tenendo immacolato il suo personalissimo ruolino di marcia. Le altre vittorie vanno a nonno Virgilio Berti che giganteggia su Angelino Pionna e Matteo Petrucci e al giovanissimo e interessante Andrea Belotti  che con questa vittoria ai danni del suo amico Alessandro Tonati, Gabriele Grechi e Luca Savoia si piazza al primo posto anche nella generale.  Belle e sentite le parole del vice sindaco Davide Destefanis, il quale ci porta il saluto del primo cittadino e ci invita a tornare, musica per le orecchie di Gianni Riconda e Alberto Filippini che hanno presenziato alla bella e signorile premiazione , e poi premia tutti gli iscritti e  la migliore delle società che è risultata anche oggi il Velo Club Valsesia . Silvia Bertocco  ringrazia e … gongola.

Carmine Catizzone