MAGGIORA 16/3/2014

MAIUOLO, BERLUSCONI E SAPORITI IN UNA GARA DA FAVOLA

MAIUOLO, BERLUSCONI E SAPORITI IN UNA GARA DA FAVOLA

 

In una giornata che profuma di primavera, dove entusiasmo, colore, divertimento e sorrisi si mescolano con l’aria frizzante mattutina e regalano un certo brio alle menti e alle membra dei cent’ottanta amatori e ai cinquanta cicloturisti che hanno attivato il micro-chip da mister Renato Poletti, è andata in scena la seconda tappa del master Sport & Sports  Cicli Varsalona e ai più è sembrata una secchiata di sano divertimento che tanto bene fa alla nuovissima società Off Road Maggiora di patron Riccardo Fasola  che ha fatto il pieno di consensi per la bellezza del percorso , la logistica e l’accoglienza  nell’ampio  paddock dell’autocross , un gioiello di autodromo che tutt’Europa ci invidia.  Quando agli ordini di Alberto “Brontolo” Filippni scattano i Senior, già dai loro sguardi  si capisce che i big sono pronti a … darsele di santa ragione perché sanno che per agguantare un risultato importante devono  reggere la pressione e di pressione -  leggendo i curriculum di alcuni di loro -  devono  averne parecchia addosso ma, oggi Alessandro Maiuolo è stato  davvero fenomenale e già dopo il bellissimo giro di lancio era uccel di bosco. S’è difeso bene il gran fondista Luca Paniz e chiudere al secondo  posto ,dietro lo scatenato Maiuolo che realizza il miglior tempo ( 1h, 36’ e 19’’) è già un ottimo risultato , come pure il terzo di Luca Alberti. 

Foto

Loris Saporiti , uno dei più tenaci e talentuosi  veterani, è a dir poco imprevedibile . Coglie un’ottima vittoria che i suoi fan e il “suo” patron Giuseppe Nizzola hanno davvero gradito perché figlia di attacchi e allunghi convinti, portati con una continuità disarmante. Oggi il pupillo di Bepp Nizzola ha battuto Claudio Castelletti e il gladiatore, tiratissimo, Domenico Agostinone ma può vincere  – ne siamo convinti- con chiunque e quella luce che fin’ora s’è vista a sprazzi può certamente diventare una luce fissa e abbagliante che allontana la … malasuerte  degli ultimi anni, una via crucis e, ora, si  gode una dolcissima risurrezione. Nella categoria Gentleman, come in tutte le altre, non c’è posto per gli amarcord e i romantici pensieri. In quell’ora e mezza di gara si dà tutto, anche l’anima e fin dal primo metro e per Massimo Berlusconi

Foto

non è stato un gioco da ragazzi piegare la resistenza del quotato Attilio Bedogni e sui tappeti elettronici solo una manciata di secondi li separano ma molto bene anche Roberto Pasin, un uomo buono e generoso che meriterebbe una bella vittoria ma, gli applausi più convinti se l’è cuccati Simone Ballini, tesserino da Primavera 2 e un  sorriso sincero, la  battuta pronta e una genuina timidezza che però non gli impedisce di essere campione italiano di cross e mtb invernale e ora sta raccogliendo la pesante eredità di suo fratello maggiore  Manuel e lo sta facendo a suon di convincenti vittorie che costano a nonno Battista, una parte cospicua della propria  pensione. Oggi il mini Ballinetor ha fatto fuori Gabriele Miazza e Nicolo’ Tumiati mentre nei cuccioli d’uomo c’è un bimbo nuovo che promette scintille, è Fabrizio Ricci che vince e convince su Roby Sartore e Richy Crevola. Porta a casa i fiori e la foto che lo immortala con le braccia alzate anche lo junior Andrea Tombolato,

Foto

un metro e novanta di straordinaria educazione  e forza fisica che lo hanno portato  nel recente  passato a essere un ottimo dilettante. I suoi genitori  se  lo … mangiano con gli occhi  ma applaudono anche Roberto Busatta, Marco Mora e Alex Bellotto arrivati nell’ordine e anche tutti gli altri perché sono sportivi allo stato puro. Ottimo come sempre il debuttante Fabietto Bedogni

                                                                   Foto

che porta in bacheca un’altra bella affermazione su Mirko pellegrini e Luca Bergamelli e bravissima anche Karin Tosato,

Foto

donna “A”, che prima batte nettamente Rossana Panicucci e poi si … coccola la sua splendida bimba di nome Isabella, esattamente come fa  da anni la donna “B” kathrin Oertel che anticipa l’amica rivale Janine Jackson  e Monica Grendene, un podio europeo. Se per la categoria Super”A” è lecito aspettarsi la solita esaltante vittoria dell’alpino di Macugnaga Lucio Pirozzini su Giuliano Garlaschè e Giovanni Giachetti non altrettanto scontato è il risultato nei Super”B” dove il granatiere Franco Bertona

                                                Foto

s’è prodotto in una mission impossible come quella di battere e, su un percorso da cardiopalma, quel vecchietto terribile di Matteo Petrucci e a leggere anche i nomi del terzo e quarto , Fausto Bellotti e Augusto Formenti, ci convinciamo che oggi “Fraberto” era in vena di numeri pirotecnici. I ringraziamenti vanno all'Avis di Maggiora, ai gruppi alpini di Maggiora, Borgomanero e Gargallo, alla Zurigo assicurazioni di Borgomanero ed a tutti i soci dello sport club Maggiora che hanno contribuito alla buona riuscita della manifestazione mentre l’applauso più convinto va a Paolo Erbetta, indimenticato giovane alpino deceduto molti anni fa che viene ricordato con tanto fraterno amore da tutta una comunità e che da qualche angolo di cielo, sicuramente avrà gradito con quanta dedizione i suoi amici gli vogliono ancora bene.

 

Carmine Catizzone