ORAGO 6/10/2012

FESTA DI ORAGO ... VISTA DA SERGIO ROBUTTI

FESTA DI ORAGO CON GLI OCCHI DI SERGIO ROBUTTI

Una delle più belle doti – tra le tante – che ha Carmine è l’assoluta pacatezza. Avrebbe potuto approfittare di una platea importante come quella, foltissima, accorsa sabato sera nell’ampio salone – gremito - dell’Oratorio della Chiesa di Orago, per la premiazione del Master “Sport & Sports” e del Trofeo BCC, per esprimere le proprie valutazioni, negative, verso chi sin dall’inizio dell’anno ha operato – dall’esterno - con l’intento di cancellare dal mondo del ciclismo l’Udace con tutta la sua esperienza che vanta mezzo secolo di attività. Senza peraltro riuscirci, ma provocando un “Serrate le fila” poderoso. Ma soprattutto chi, dall’intermo – e qui sta la pacatezza piena di Carmine – ha “remato contro”, gli amici che hanno voltato le spalle per interessi di bottega. O per potere coltivare in santa pace il proprio orticello.

Non l’ha fatto. Solo un paio di frasi, nella sua relazione, che da una lettura attenta dicono quello che sicuramente avrebbe potuto esprimere con maggiore enfasi.

Per esempio: “Se noi, nonostante la crisi, andiamo discretamente bene, mentre altri abbassano le serrande, lo dobbiamo al fatto che attorno a noi si è creato un clima di credibilità e, lasciatecelo dire, di serietà professionale che dura ormai da decenni”.

Oppure nella parte finale della sua relazione quando ha sostenuto che “il tempo sta dando ragione alle nostre tesi, superandole perfino e con un po’ di orgoglio possiamo affermare che il nostro Master è terra fertile e nelle sue viscere scorrono acque limpide, trasparenti, che sfociano in un mare di entusiasmo, un perfetto esempio di quanto con poco sappiamo produrre tantissimo sempre che, tutti insieme, si remi nella stessa direzione”. Chi vuole capire…ammesso ne abbia le capacità…

E ha ragione Carmine quando ha detto che “per condurre in porto un campionato così lungo e articolato come il nostro Sport & Sports, 27 gare e 3100 partecipanti, si vogliono coraggio, una buona dose di fortuna, tanta tenacia e altrettanta abnegazione”. Doti che non sono mancate a lui ed ai suoi preziosi e stretti collaboratori. Come i Presidenti dei Comitati Provinciali Udace-Acsi che hanno aderito con entusiasmo al progetto: di Milano Fabrizio Scaramuzzi, di Novara Alberto Filippini, di Biella Stefano Acquadro “dirigenti seri, onesti e appassionati che ci accordano fiducia e sono garanzia di affidabilità”. O come “quel gruppo di persone che ci cammina a fianco da anni: siamo convinti che se ci fosse una nazionale dei collaboratori questi sarebbero titolari inamovibili”. Ovvero Gregorio Sottocorna, Renato Poletti, Nonno Arnaldo, Max Villani, Claudio Giudici, Franco Bertona, Gianni Riconda. Tutti insieme hanno saputo “esaltare le imprese dei nostri ragazzi, questi straordinari amatori che una volta scesi di sella non si presentano come dei divi viziati e inarrivabili, ma piuttosto come dei buoni vicini della porta accanto, sempre pronti ad aiutarti se hai bisogno, a consigliarti per migliorare il Master, a evitare inutili e sterili polemiche che non servono a nessuno”.

Carmine Catizzone ha poi voluto esprimere il caloroso grazie “al nostro sponsor storico Stefano Varsalona, titolare di Sport & Sports e alla BCC che ancora una volta ci hanno teso la mano, anche se siamo in periodo di crisi, aiutandoci ad esaltare il nostro ciclismo e il nostro movimento che sono grandi motori di consapevolezza e di spinta a migliorarci, a stare bene con noi stessi e soprattutto con gli altri”.

Nel salone gremito di pubblico molti ospiti illustri. Presente con il cuore, ma non di persona per problemi familiari, il Presidente Nazionale Udace Francesco Barberis. Il Presidente Nazionale dei Giudici di Gara Ernesto Galimberti che ha espresso la propria soddisfazione per l’ottima riuscita del Master, ai Presidenti dei Comitati collaboratori.

Fabrizio Scaramuzzi di Milano ha illustrato come si presenterà l’Udace (anzi l’Acsi settore ciclismo) nel prossimo anno, annunciando che il costo della tessera scenderà a 39 euro, ma che contemporaneamente scenderà da 1300 a 500 euro la copertura per la responsabilità civile. Alberto Filippini, il presidente-operaio di Novara, sanguigno e che le cose non le manda a dire, ha sottolineato come l’Udace da 50 abbia saputo far divertire migliaia di cicloamatori e che avrebbe dovuto battersi con maggiore vigore contro coloro che hanno tentato dall’inizio dell’anno a farlo scomparire dal mondo del ciclismo per accaparrarsi tutto il patrimonio di esperienza, capacità, dedizione e passione dell’Ente e dei suoi dirigenti.

Gianni Riconda, vice di Biella, da parte sua ha elogiato tutti gli organizzatori che hanno collaborato all’allestimento delle 27 gare del Master ed ha espresso la propria soddisfazione per l’assegnazione alla Società, di cui è presidente e factotum, il Pedale Pazzo Borgodalese, dell’organizzazione del Campionato Italiano di Ciclocross che si terrà il 20 gennaio a Borgo d’Ale. Al riguardo ha annunciato che la prova del nuovo Criterium Palzola in programma il 26 dicembre proprio a Borgo d’Ale si disputerà sul percorso degli italiani. “In questo modo – ha sottolineato – avremo modo di accogliere suggerimenti, proposte e quant’altro per apportare eventuali modifiche che ci verranno proposte”.

E così abbiamo introdotto il tema del Criterium Palzola, manifestazione di ciclocross che scatterà il 14 ottobre a Cerro Maggiore. La stessa azienda che produce gorgonzola ha offerto gratuitamente il gradito e copioso rinfresco per tutti gli ospiti della serata.

Non per ultimo di importanza vogliamo citare il ringraziamento che Carmine Catizzone ha voluto rivolgere all’amico Roberto Borgo “che ci aiutato ad organizzare la bella gita a Macugnaga, stesso bellissimo gesto che col sorriso sulle labbra ha saputo fare un altro nostro amico di cui non posso fare il nome perché esige l’anonimato ma è presente in sala, il quale mi ha confessato .. quello che fate nello sport e nel sociale è qualcosa di veramente grandioso e speciale. Io ci sono e sono con voi, conosco bene la disabilità e se avete bisogno io ci sono e sono con voi…”. Ricordando anche la bellissima gita sul Lago Maggiore con gli amici particolari.

E se a qualcuno viene la puzza al naso perchè Carmine Catizzone riesce ad esprimere le sue generose potenzialità nello sport e soprattutto nel sociale, come è avvenuto anche quest’anno, ebbene giri la faccia dall’altra parte.

Terminata la parte introduttiva, con la proiezione di due filmati, sulla gita al Lago Maggiore e sui protagonisti del Master, è iniziata la generosissima premiazione. Riconoscimenti sono stati consegnati ai principali collaboratori e poi sono saliti sul palco, accolti dalla splendida Miss Fabiana, tutti i protagonisti, i vincitori e anche coloro che non hanno mai vinto, ma soddisfatti di avere fatto presenza al Master.

In un tripudio di applausi per tutti.

Si, davvero una bella festa. Che ha arricchito anche noi. Per quei valori di autentica sportività e di impegno sociale che abbiamo apprezzato con gioia. Grazie Carmine! Per tutto quello che hai fatto e continuerai a fare.

Sergio Robutti

 

 

Questo l’elenco dei premiati



Master Sport & Sports.

Primavera 1: 1° Alessandro Viaretti (Iride Cycling Team); 2° Alberto Barengo (Fulvia Pagliughi); 3° Edoardo Loggia (idem); 4° Simone Rainoldi (Iride Cycling Team); 5° Luca Bergamelli (idem); 6° Daniel Sartore (Il Ciclista); 7° Piergiorgio Arrigoni (Team Ciclope); 8° Michele Gelli (Team Cicli Fratelli Oliva); 9° Simone Crittino (Pedale Pazzo Borgodalese); 10° Riccardo Cerri (Velo Valsesia); 11° Stefano Riconda (Pedale Pazzo Borgodalese).

Primavera 2: 1° Jacopo Barbotti (Iride Cycling Team); 2° Biagio Borella (idem); 3° Gloria Manzoni (Bike Team 3 Marce); 4° Thomas Beltrami (Iride Cycling Team); 5° Gabriele Miazza (Mtb Omegna); 6° Fabrizio Ricci (idem); 7° Luca Ottoni (Iride Cycling Team); 8° Riccardo Creola (Mtb Omegna).

Debuttanti: 1° Giacomo Cavalieri (Bike Team 3 Marce); 2° Fabio Bedogni (Skorpioni); 3° Alessandro Venegoni (idem); 4° Loris Carchia (Pedale Pazzo Borgodalese); 5° Manuel Ballini (Bulgaro in Bici); 6° Gabriele Giuliano (Fulvia Pagliughi); 7° Filippo Negro (Team Locca); 8° Mirko Ruggirello (Darra Racing); 9° Simone Lalli (Ciclope Mtb); 10° Mattia D’Ambrosio (idem).

Cadetti: 1° Luca Camarella (Team Bortolami); 2° Alessandro Bellotto (Team Wilier); 3° Fabio Zanzerini (Body New Cycling Team); 4° Alessandro Fumagalli (Team Locca); 5° Mattia Iulini (idem); 6° Federico Bianco (Loris Bike); 7° Ivan Bellotti (Skorpioni); 8° Davide Fornara (Ciclobikes); 9° Paolo Carelli (Destro); 10° Marco Raimondo (Fulvia Pagliughi).

Junior: 1° Giorgio Rusca (Nuovi Orizzonti); 2° Diego Salmoiraghi (Ternatese); 3° Antonio Longo (Team Ciclope); 4° Alessandro Maiuolo (Cicli Battistella Mtb); 5° Antonino Lumia (Team Bortolami); 6° Moreno Sibilia (Pedale Aronese); 7° Manuel Calcaterra (Cicli Battistella Mtb); 8° Jacopo Bissoli (Garbagnatese); 9° Mirko Martinotti (Team Pinato); 10° Andrea Perini (Lessona Bike).

Senior: 1° Federico Galfrè (Boodynew Cycling Team); 2° Mauro Rebeschi (Team Bortolami); 3° Andrea Marovino (Lessona Bike Team); 4° Marco Colombo (Cicli Battistella Mtb); 5° Andrea Marcello (Udace Biella); 6° Massimo Rovari (Team Locca); 7° Salvatore Giampà (Cicli Battistella Mtb); 8° Fabio Bruno (Team Locca); 9° Luca Finotti (Ciclobikes); 10° Alessandro Giacometti (Skorpioni).

Veterani: 1° Domenico Agostinone (Team Bortolami); 2° Carmelo Cerruto (Xtreme Team); 3° Davide Bionda (Il Ciclista); 4° Enrico Pittaluga (Team Chitti); 5° Loris Saporiti (Team X.Bionic); 6° Vittorino Stroili (Skorpioni); 7° Riccardo Barbero (Mtb Oleggio); 8° Raffaele Cappelletto (Lessona Bike Team); 9° Lorenzo Caserta (Team Bortolami); 10° Gianfranco Arrigoni (idem).

Gentleman: 1° Roberto Gallone (Team Bike Shop); 2° Renato Borsani (Sangiorgese); 3° Walter Scarponi (Team Chitti); 4° Alessandro Cagni (Lessona Bike); 5° Silvano Iseppato (Nonsolofango); 6° Luciano Pomella (Team Bortolami); 7° Attilio Bedogni (Skorpioni); 8° Stefano Cavallin (Team Bortolami); 9° Salvatore Gelli (Fratelli Oliva); 10° Mauro Fiore (Free Bike Trivero).

Super Gentleman A: 1° Giuliano Garlaschè (Team Benini); 2° Lucio Pirozzini (Albertoni Far); 3° Franco Bertona (idem); 4° Daniele Sinigallia (Bicitime Racing Team); 5° Aldo Allegranza (Albertoni Far); 6° Roberto Ratti (Mtb 2000 Pavia); 7° Paolo Carozzi (Eurobike); 8° Giovanni Giachetti (Team Bike Shop); 9° Gaetano Sartor (Garbagnatese); 10° Giovanni Quercioli (Velo Valsesia).

Super Gentleman B: 1° Ambrogio Temporiti (Albertoni Far); 2° Paolo Pisoni (Team Bortolami); 3° Claudio Giudici (Garbagnatese); 4° Fausto Bellotti (Skorpioni); 5° Armando Campesato (Fulvia Pagliughi); 6° Mauro Gentili (Falchi Blu); 7° Gregorio Sottocorna (Garbagnatese); 8° Giulio Moretti (Albertoni Far); 9° Pierluigi Benini (Cicli Battistella Mtb); 10°  Giovanni De Agostini (Albertoni Far).

Donne A: 1° Marika Paoletti (Skorpioni); 2° Silvia Barbero (Mtb Oleggio); 3° Stefania Trezzi (Team Bortolami); 4° Janine Jackson (idem); 5° Alessia Della Valle (Skorpioni); 6° Milena Tiengo (Montalero Bike); 7° Serena Mensa (Ucab Biella); 8° Roberta Frigeri (Pro Patria Bustese); 9° Elisa Chinaglia (Master Team); 10° Cornelia Zehetmeir (Bikers Team).

Donne B: 1° Monica Grendene (Lessona Bike Team); 2° Clara Perletti (Cicli Battistella Mtb); 3° Angela Agazzone (Team Bortolami); 4° Simona Etossi (idem); 5° Patrizia Di Massimo (Polaris Biella); 6° Sabrina Bellatti (Clamas Team); 7° Marina Crestani (Mtb Benini Novara); 8° Valeria Vivenza (Teste Matte); 9° Adriana Grotti (Gorgonzola Ciclismo); 10° Isella Corazza (Ternatese).

Società: 1° Team Bortolami punti; 2° Skorpioni; 3° Albertoni Far.

 

Trofeo BCC.

Primavera 2: 1° Fabrizio Ricci (Mtb Omegna); 2° Luca Ottoni (Iride Cycling Team); 3° Riccardo Crevola (Mtb Omegna).

Primavera 1: 1° Edoardo Loggia (Fulvia Pagliughi); 2° Simone Rainoldi (Iride Cycling Team); 3° Luca Bergamelli (idem); 4° Michele Gelli (Fratelli Oliva); 5° Simone Crittino (Pedale Pazzo Borgodalese); 6° Riccardo Cerri (Velo Valsesia); 7° Stefano Riconda (Pedale Pazzo Borgodalese); 8° Simone Ruschetti (Iride Cycling Team); 9° Luca Chiarinotti (idem); 10° Federico Stani (Team Rc Erre).

Debuttanti: 1° Loris Carchia (Pedale Pazzo Borgodalese); 2° Simone Lalli (Ciclope Mtb); 3° Mattia D’Anbrosio (Team Ciclope Mtb); 4° Lorenzo Bramato (Garbagnatese); 5° Samuele Ottoni (Iride Cycling Team); 6° Samuele Pochettino (Pedale Chierichese).

Cadetti: 1° Alessandro Bellotti (Team Wilier); 2° Fabio Zanzerini (Body New Cycling Team); 3° Mattia Iulini (Team Locca); 4° Ivan Bellotti (Skorpioni); 5° Marco Mora (Bike Adventures); 6° Daniele Giustina (Loris Bike); 7° Matteo Bertolami (Team Ciclope Kuota); 8° Alessandro Tacchinin (Loris Bike); 9° Vasile Morari (Giai Team); 10° Massimo Bertina (Rampikossola).

Junior: 1° Antonino Lumia (Team Bortolami); 2° Moreno Sibilia (Pedale Aronese); 3° Manuel Calcaterra (Cicli Battistella Mtb); 4° Jacopo Bissoli (Garbagnatese); 5° Mirko Martinotti (Team Pinato); 6° Stefano Caretti (Ciprian Bike Racing Team); 7° Denis Cantone (Rive Rosse); 8° Marco Zecchini (Montalero); 9° Simone Bertolli (Team Bortolami); 10° Andrea Veluti (Vigili del Fuoco Varese).

Senior: 1° Mauro Rabeschi (Team Bortolami), 2° Andrea Marovino (Lessona Bike Team); 3° Andrea Marcello (Udace Biella); 4° Salvatore Giampà (Cicli Battistella Mtb); 5° Fabio Bruno (Team Locca); 6° Alessio Giacometti (Skorpioni); 7° Gabriele Quercioli (Velo Valsesia); 8° Michele Fantoli (Team Ciclope); 9° Daniele Morosin (Nuovi Orizzonti); 10° Davide Brancaleon (Newsciclismo.com).

Veterani: 1° Enrico Pittaluga (Team Chitti); 2° Loris Saporiti (Team X-Bionic); 3° Riccardo Barbero (Mtb Oleggio); 4° Raffaele Cappelletto (Lessona Bike Team); 5° Lorenzo Caserta (Team Bortolami); 6° Gianfranco Arrigoni (idem); 7° Mauro Gallone (Lessona Bike Team); 8° Mauro Crepaldi (Team Bortolami); 9° Stefano Toso (Free Bike Trivero); 10° Massimo Tomasi (Team Chitti).

Gentleman: 1° Renato Borsani (Sangiorgese); 2° Anselmo Cagni (Lessona Bike); 3° Stefano Cavallin (Team Bortolami); 4° Salvatore Gelli (Fratelli Oliva); 5° Mauro Fiore (Free Bike Trivero); 6° Mauro Simionato (Skorpioni); 7° Livio Gandioli (Lessona Bike); 8° Roberto Poletti (Nonsolofango); 9° Giorgio Arrigoni (Ciclope Mtb); 10° Claudio Bertolami (Team Ciclope).

Super Gentleman A: 1° Daniele Sinigallia (Bicitime Racing Team); 2° Aldo Allegranza (Albertoni Far); 3° Roberto Ratti (Mtb 2000 Pavia); 4° Paolo Carozzi (Eurobike); 5° Gaetano Sartor (Garbagnatese); 6° Giovanni Quercioli (Velo Valsesia); 7° Gianni Roncon (Polaris Biella); 8° Giuseppe Corà (Castronno); 9° Giorgio Bano (Polisportiva Besano); 10° Giuseppe Calcaterra (Cicli Battistella Mtb).

Super Gentleman B: 1° Claudio Giudici (Garbagnatese); 2° Mauro Gentili (Falchi Blu); 3° Giulio Moretti (Albertoni Far); 4° Pierluigi Benini (Cicli Battistella Mtb); 5° Giovanni De Agostini (Albertoni Far); 6° Fedele Pignataro (Pedale Pazzo Borgodalese); 7° Eolo Gulmini (Udace Biella); 8° Giuseppe Rondi (Scuola Nazionale Mtb); 9° Pierluigi Brunelli (Biella Biking); 10° Renè Bianchetti Songia (Lessona Bike).

Donne A: 1° Milena Tiengo (Montalero Bike); 2° Elisa Chinaglia (Master Team); 3° Cornelia Zehetmeir (Bikers Team).

Donne B: 1° Marina Crestani (Mtb Benini Novara); 2° Valeria Vivenza (Teste Matte); 3° Isella Corazza (Ternatese); 4° Maddalena Sesiani (Pettenasco).