VILLAREGGIA 31-03-2018

VIOLA , AGOSTINONE, BALLINI E PIROZZINI FESTEGGIANO LA PASQUA

VIOLA , AGOSTINONE, BALLINI E PIROZZINI FESTEGGIANO LA PASQUA

 

I detti dei vecchi non si smentiscono mai e ce ne uno che recita: se non piove sulle palme piove sulle uova”!  Moncrivello non poteva certo smentire questo proverbio e infatti fino al momento delle iscrizioni le nuvole nere cariche di pioggia che si soffermavano oltre la collina, decidono improvvisamente di fare una scorribanda sul percorso proprio mentre ci si accingeva ad entrare nelle griglie di partenza ma si sa, i ciclisti sono una razza tosta e puntualissimi, pioggia o non pioggia, sono partiti in centoquaranta per la gioia di Gianni Riconda e del suo laboriosissimo Pedale Pazzo  che ha disegnato un percorso davvero bello e divertente con passaggi caratteristici come quello della chiesetta di San Martino. Primi a partire i veterani 1 e subito la figura del fortissimo Graziano Bonalda si stacca dal gruppo e s’invola solitario percorrendo il primo giro col tempo record di 17’ 32’’, quaranta secondi meglio di Sergio Viola che gira regolare come un orologio svizzero mentre Bonalda accusa una  flessione di un minuto circa al giro,  forse dovuta alla partenza sprint, fatto sta che nel corso dell’ultimo giro Viola si presente vincente e raggiante con dedica speciale alla sua Silvia presente sotto il traguardo. Nei veterani 2 Domenico “Maciste” Agostinone ora fa proprio sul serio e con quella maglia tricolore addosso  dimostra  tutto il suo potenziale offensivo nonostante il percorso viscido e impegnativo e se ne accorgono i pur bravi avversari che rispondono al nome di Cristiano Borgo e Luca Casotto. Ottima gara quella del granatiere Manuel Ballini che ha dato una dimostrazione di forza pura e una concentrazione davvero superlativa dominando alla … Bum Bum  e costringendo alla resa fin da subito sia Stefano Loiacono che Simone Pertenope. Non sono andate deluse le aspettative del pubblico nel match tra Davide Belletti e il resto senior 2, grande spettacolo per lo show del fortissimo Belletti che s’invola solitario lasciando che i suoi avversari   lottino fra loro e alla fine , Richy Ornaghi e Paolo Bovio completano il podio. Anche nei senior 1 lottano Francesco Conti , Marco Mamone e tutti gli altri ma Alessandro Tonello è un’altra cosa ,di più: è unico. E non soltanto perché sta riscrivendo la storia delle ruote grasse  ma anche e soprattutto perché la sua unicità risiede nei comportamenti dentro e fuori dai campi gara, un esempio per tanti. Da quasi un ventennio il gentleman 1 Carmelo Cerruto è considerato uno dei migliori bikers amatoriali nazionali e ogni volta da dimostrazione di grinta e classe. Anche a Moncrivello ha dato spettacolo ma ha dovuto far ricorso a tutta la sua grinta per liberarsi di un cagnaccio ostico come il fortissimo Mauro Antonioli  che ha perso  si ma, per soli sette stupidi secondi. Francamente non conosciamo il forte super A Claudio Gaspardino che ha dominato su Guido Cagnetto e Giuliano Garlaschè e allora abbiamo chiesto  a chi lo conosce bene come Gianni Riconda :” E’ un corridore molto abile – ci dice convinto - e la sua vita fa rima con  la bici e l’attività fisica, tenerlo a bada non è facile per nessuno e si toglie spesso delle belle soddisfazioni, esattamente come l’altro gentleman 2 che risponde al nome di Valter Casalegno che ha battuto gente forte come Claudio Biella e Alessandro Albieri”! Per ogni amatore c’è una storia da raccontare, una storia da narrare che scorre  lungo ammaccature  e  graffi della vita che lasciano il segno e quella di Lucio Pirozzini andrebbe narrata perché è grazie alla bicicletta che la sua storia ha preso una corsia particolare, fatta di grandi sacrifici e grandissimi risultati e la vittoria di Villareggia sull’amico Aldo Allegranza e Matteo Petrucci è da catalogare fra le logiche conseguenze.  Le altre vittorie vanno alla fortissima donna B Supersimo Etossi che rifila distacchi d’altri tempi a Kathrin Oertel e Silvia Calcagnile,  a Gabriele Miazza , reuccio dei debuttanti che ha avuto la meglio sul locale Danilo Allamanno e a Marco Campesato e alla Primavera Sofia Mazzuero che ha battuto il maschietto Mattia Amadio.  Un grande ringraziamento a colei che ha dato l’anima per la riuscita di questo bell’evento , Cristina Tessiore e la sua ASD Flower Team che , aiutata da Flavio Frua e Gigi Ena ha saputo gestire tutto nonostante il temporale che ha bagnato ... le uova!

Carmine Catizzone